fbpx

In ricordo di Felice Gimondi

19 Agosto 2019 – La 6a edizione sarà dedicata al campione italiano

DEDICHEREMO LA 6a EDIZIONE DE LA SPOLETONORCIA IN MTB A FELICE GIMONDI.
IL PRESIDENTE LUCA MINISTRINI SUBITO AL LAVORO DOPO LA NOTIZIA DELLA MORTE IMPROVVISA DEL CAMPIONE ITALIANO.

“Percorrevo circa 35 mila km all’anno per 20 anni.. ho fatto un po di strada.. alla fine avevo il motore un po usato…” termina cosi un’intervista rilasciata dall’ex campione Gimondi al Corriere dello sport.
Gimondi deceduto per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos,  si trovava nella zona della spiaggia di Recanati quando si è sentito male. La notizia è stata confermata dai Carabinieri. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte di alcuni bagnanti e dei medici del 118.

150 gare vinte, uno dei 7 corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi giri:  il Giro d’Italia, il Tour de France e la Vuelta de Spagna. Originario di Sedrina, in Val Brembana, classe 1942, fu l’unico a resistere alla vena vorace del ‘Cannibale’ Merckx, secondo in assoluto – dopo Anquetil – a completare la Tripla Corona nei Grandi Giri, campione del Mondo nel 1973 a Barcellona, padrone del pavé di Roubaix e delle insidie della Sanremo.
Per ricordare e tributare la leggenda italiana del ciclismo italiano – ha dichiarato Luca Ministrini Presidente de #laSpoletoNorciainMTB e referente regionale della FCI per il cicloturismo – vorremmo dedicare questa 6° edizione proprio a lui. Ricordo ancora nel 77 l’arrivo di tappa a Monteluco e tutti noi bambini cercavamo di stringergli la mano perché Gismondi per noi ma, anche per il resto d’Italia, era il ciclismo con la C maiuscola. In questi giorni ha verificato  la disponibilità di avere Eddy Merckx all’inaugurazione della 6° edizione della Spoleto Norcia, ma la famiglia ci ha risposto che è impossibilitato. Stiamo continuando a lavorare per avere a Spoleto un membro della sua famiglia e  tributare al grande campione una serata e un ricordo speciale che, tutti noi ciclisti e famiglie de La Spoleto Norcia in MTB, ci sentiamo di fare”.

Nomina Luca Ministrini

9 Agosto 2019 – Referente regionale per il cicloturismo

Con grande piacere l’MTB Club Spoleto e l’intero Comitato Organizzatore de La SpoletoNorcia in MTB hanno ricevuto la notizia della nomina del proprio presidente, ing. Luca Ministrini, a “referente regionale per il cicloturismo e lo sviluppo delle iniziative legate al turismo sportivo con la bicicletta”. La suddetta nomina, ufficializzata negli scorsi giorni dal Comitato Regionale Umbro della Federciclismo, tramite il Comunicato 36/2019, rende merito al grande impegno profuso da Ministrini, coadiuvato da tutto il suo staff, per le iniziative legate al recupero integrale del tracciato della Vecchia Ferrovia SpoletoNorcia verso una scelta di mobilità dolce; ma anche per lo sviluppo del cicloturismo integrato con le ricchezze del territorio, artistiche ed enogastronomiche. A Luca, che ha già ricevuto l’augurio di buon lavoro da parte del Commissario del C.R. Umbria, Daniela Isetti, viene confermato tutto il sostegno alle sue iniziative sia da parte dal MTB Club Spoleto che dal Comitato Organizzatore, impegnati negli ultimi febbrili giorni di preparativi della 6°edizione de La SpoletoNorcia in MTB che si terrà nel weekend del 1°settembre prossimo.

Conferenza Stampa

2 Agosto 2019 – Presentazione 6a edizione de La SN in Mtb

Si è tenuta nella mattinata di venerdì, presso la splendida Sala dello Spagna del Palazzo Comunale di Spoleto, la conferenza stampa di presentazione della 6° edizione de La SpoletoNorcia in MTB. Dopo una brevissima introduzione del presidente del Comitato Organizzatore, Luca Ministrini, ha preso la parola l’Assessore al Turismo del Comune di Spoleto, che ha auspicato che la manifestazione sia uno strumento idoneo per un importante ritorno d’immagine per la città di Spoleto, ma anche per tutti i comuni della Valnerina interessati.

Di seguito Ministrini ha svolto il suo intervento, sottolineando, scherzosamente come la problematica sulla partenza della sesta edizione si sia risolta a favore di Zurigo, visto che, proprio dalla cittadina elvetica, partiranno il 25 agosto Sauro e Patrick, due soci del MTB Club Spoleto, che raggiungeranno Spoleto per l’inaugurazione ufficiale del 30 agosto; uno sforzo che sarà utilissimo come ideale collegamento tra il trenino rosso del Bernina e quello azzurro della Spoleto-Norcia.

Dopo aver letto il saluto del presidente del CONI, Malagò, (che ha confermato il legame del massimo ente sportivo italiano con Spoleto, maturato anche durante il festival dei Due Mondi), Ministrini è entrato nel cuore della presentazione, mettendo l’accento su quelle novità che hanno portato a definire la SpoletoNorcia 2019 come great experience.

Il tracciato della Vecchia Ferrovia deve essere considerato come il mare di questo territorio, un asset fondamentale, grazie al quale valorizzare tutte le eccellenze delle zone coinvolte, non solo pensando al ciclismo, ma anche ad altri sport come equitazione, podismo e rafting”.

Buone nuove anche per il ciclismo, visto che sarà possibile percorrere anche il tratto che va da Borgo Cerreto a Piedipaterno, con il percorso da 80 km (uno dei cinque organizzati) che andrà a toccare tutti i comuni coinvolti. Confermatissima la collaborazione con la associazione Il Sorriso di Teo, cosa che permetterà di devolvere tutte le offerte raccolte per la partecipazione alla Family, per l’acquisto di un altro defibrillatore che dovrebbe arricchire l’Istituto Alberghiero di Spoleto. Ministrini ha anche sottolineato la necessità di far convergere verso un’unica direzione tutte le risorse della città, ufficializzando l’accordo con Confcommercio e Federalberghi.

Dopo la conferma della parte dedicata ai più piccoli (la Kid Experience), Ministrini ha dato ampio spazio alla grande novità dell’edizione 2019, la Woman Experience, uno spazio tutto in rosa dedicato alle donne che occuperà l’intera giornata di sabato 31 agosto, tra convegni, pedalate, visite guidate ed estemporanee di pittura. In sala era presente Michela Sciurpa, presidente del network “Umbre”, mentre collegata in video, ha porto il suo saluto Elena Martinello, fondatrice del progetto “Ride Like a Girl” e vecchia amica della SpoletoNorcia. Al convegno parteciperanno anche l’ex campionessa del Mondo Cappellotto, la madrina della manifestazione Babara Pedrotti, Ludovica Casellati, oltre a Maria Luisa Lucchesi (in rappresentanza del Team, legato alla fondazione Veronesi, Pink Perugia Good Running) ed alla dottoressa Ciacci (che ha tenuto un breve intervento sull’importanza della nutrizione per le pratiche sportive). Una menzione particolare è andata alla Associazione A.Mo.Do., che ha creato un legame tra la SpoletoNorcia e Legambiente, con l’auspicio che la manifestazione, partendo già da quest’anno, possa essere “plastic free” dal 2021.

Di grande impatto l’intervento del sindaco di Spoleto De Augustinis, che ha ricevuto una maglia celebrativa dell’evento, non prima di aver sottolineato l’importanza di dare stabilità ad una manifestazione come La SpoletoNorcia in MTB, soprattutto passando dal fondamentale recupero dell’intero tracciato ed alla sua piena fruibilità; nel merito il sindaco ha confermato l’apertura di un tavolo permanente con Umbria Mobilità e con tutti i sindaci della altre località interessate.

È sembrato, quindi, decisivo l’intervento di Massimo Boni, funzionario di Umbria Mobilità che sta seguendo, in prima persona, proprio il recupero della Vecchia Ferrovia. Boni ha confermato lo stanziamento di 5,5 milioni di euro che permetteranno, entro il 2021, di raggiungere Norcia in bici, con la sistemazione del tratto Spoleto-Piedipaterno danneggiato dal terremoto e con la costruzione del tratto mancante fino a Serravalle, un progetto che prevede ben sei ponti; investimento decisamente sostanzioso, ma fondamentale, per il cicloturismo, un settore ancora da scoprire che va industrializzato nella nostra regione.

Dopo l’intervento di Laura Pinti, responsabile di Umbria & Bike, che ha rinforzato l’idea di una manifestazione che possa invogliare le persone a tornare nel corso dell’anno, magari sfruttando la possibilità di un unico percorso Assisi-Norcia-Cascata delle Marmore, ha, di fatto, chiuso la mattinata, Tullio Fibraroli, sindaco di S.Anatolia di Narco, che, anche a nome degli altri sindaci della Valnerina coinvolti, ha confermato il loro ruolo di stimolo per il recupero di un’infrastruttura così decisiva per il territorio.

Il saluto finale di Ministrini è stato di ringraziamento per i presenti, ma anche per la presenza ed il sostegno del GAL della regione dell’Umbria e per ufficializzare il raggiungimento dei 1000 iscritti nella settimana che sta finendo: un numero di ottimo auspicio quando manca ancora un mese alla manifestazione.

La SpoletoNorcia in Mtb a UJ 2019

20 Luglio 2019 – Le nostre ragazze a Corso Vannucci

La SpoletoNorcia in MTB arriva anche a Perugia per un sabato speciale in occasione di Umbria Jazz: in Corso Vannucci, le nostre women hanno incontrato il pubblico, fornendo informazioni sull’edizione 2019 de La SpoletoNorcia in Mtb, unendosi poi ai celebri FunKoff per un pomeriggio di grande spettacolo per le vie del centro del capoluogo umbro.
Che cosa aggiungere piu??? Guardatele in grande forma, sfilare in centro storico con la maglia ufficiale dell’edizione 2019, anche quest’anno firmata Dama Sportswear ed inclusa nei primi 1.500 pacchi gara, insieme ad altri prodotti tipici locali!!!
Vi aspettiamo il 31 Agosto e 1 Settembre a La Spoleto Norcia in MTB, per farvi vivere una Great Experience!

Ludovica Casellati sulla SpoletoNorcia

13 Luglio 2019 – Presentazione del libro “La Bici della Felicità”

Una Spoleto luminosa e resa ancor più affascinante dagli ultimi lampi del Festival dei Due Mondi ha fatto da cornice ad un evento che ha dato ulteriore risalto a quanto di bello possa offrire la città ai ciclisti. L’occasione è stata la presentazione del libro “La Bici della Felicità”, che si è tenuta, a cura del Comune di Spoleto, nel tardo pomeriggio di sabato a Palazzo Leti Sansi. L’autrice, Ludovica Casellati, ormai da qualche anno è la titolare di un magazine on line dedicato agli appassionati di turismo in bicicletta. E allora che c’è di meglio di sperimentare il tracciato della Vecchia Ferrovia SpoletoNorcia? Appuntamento alle nove del mattino allo svincolo di Spoleto Nord, con alcuni soci dell’MTB Club Spoleto che hanno fatto da supporto e “scorta” ad un piccolo gruppo composto, oltre che dalla Casellati, anche dall’assessore Ada Urbani (che ha evidenziato uno stato di forma notevole anche in sella), dal presidente del C.O. de La SpoletoNorcia in MTB, Luca Ministrini, oltre che dal responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Spoleto, Davide Fabrizi insieme ad alcuni colleghi della stampa.

Pedalata breve, ma significativa, che ha portato il gruppo fino alla Caprareccia. “È stata molto importante questa giornata – ha dichiarato lo stesso Ministrini – perché sono venute delle conferme importanti alla bontà del nostro lavoro e dei nostri obiettivi. Abbiamo sentito parlare, addirittura, di Bike Economy, come motore delle attività locali; per noi lo scopo de La SpoletoNorcia in MTB è sempre stato quello di sensibilizzare il recupero integrale del tracciato della Vecchia Ferrovia, perché riteniamo il nostro territorio ricco di tesori da promuovere dal punto di vista artistico e paesaggistico, senza dimenticare il fattore enogastronomico che andrebbe a completare un’offerta a 360°”.

“Cotinuiamo a lavorare a testa bassa – chiude Ministrini – per il completamento del programma della sesta edizione che si terrà il prossimo 1° settembre, per far conoscere questa realtà che farebbe sviluppare ulteriormente sul territorio un’accoglienza basata su una stagione turistica allungata ben oltre i tempi normali”.

Edizione 2019

24 Maggio 2019 – Raggiunto l’accordo, si partirà da Spoleto!

Il Comitato Organizzatore de La SpoletoNorcia… in MTB riscontra con molto piacere la nota con cui il Comune di Spoleto ha ufficializzato la concessione del patrocinio alla sesta edizione della manifestazione e la conseguente assegnazione di benefici per favorirne lo svolgimento. “Siamo veramente felici più ancora che soddisfatti – afferma il Presidente Luca Ministrini – della sintesi raggiunta nelle ultime ore che permetterà la partenza da Spoleto. Un lavoro lungo ma che, finalmente, ha dato i frutti sperati. L’adesione alle nostre richieste e ad un progetto condiviso fa in modo che la sesta edizione della manifestazione torni, quindi, nel suo alveo più naturale: Spoleto.”

E questo è di grande stimolo per tutti noi ed un successo per tutta la città. Il lavoro che abbiamo fatto in questi anni è stato positivamente giudicato e ci spinge ad alzare ulteriormente l’asticella. Cogliamo l’occasione per ringraziare quanti si sono adoperati in questi mesi per supportare le nostre scelte, l’Amministrazione Comunale e chi ha lavorato, anche sotto traccia, affinché si potesse raggiungere questo risultato. Auspichiamo che, nei tre mesi che ci separano dall’evento, si possa recuperare del tempo e che, con il sostegno di tutte le forze in campo ed il supporto fondamentale della città, si possa tutti insieme fare in modo che questa edizione possa, in qualche modo, aver più successo delle precedenti. Diamo a tutti appuntamento al 1° settembre.”

La SpoletoNorcia Gravel

14 Aprile 2019 – Bilancio della prima edizione

Il Comitato Organizzatore de La SpoletoNorcia in MTB esprime la più grande soddisfazione per lo svolgimento della prima edizione de La SpoletoNorcia Gravel. I quasi duecento bikers alla partenza hanno già dato un peso importante ad una manifestazione che, al suo esordio assoluto, magari, avrebbe potuto avere una risposta non adeguata. Oltre al numero dei partecipanti non si può non prendere atto dei feedback positivi che circolano sui social, già dalle primissime ore successive al rientro a Scheggino dei ciclisti. E, nel merito, un ruolo fondamentale l’ha avuto sicuramente il territorio ed i vari tracciati, definiti da qualcuno come “Luna Park del Gravel”, cosa ben provata dai dossier fotografici che scorrono sulle pagine Facebook.

Da sottolineare anche l’abbinamento con quanto di buono riescono ad offrire queste terre dal punto di vista enogastronomico; così anche chi è arrivato così tardi da trovare le docce in fase di smontaggio, si è potuto consolare con “un panino con la porchetta e birra artigianale”. E allora meritatissima è stata la fortuna che si è manifestata, con un maltempo solo minacciato, ma con la pioggia che ha risparmiato i volenterosi interpreti di questa disciplina, su cui si è pronti a scommettere anche per il futuro, visto lo splendido modo con cui si sposa con un ambiente come il nostro. Insomma un esperimento azzeccato, in cui ha contato la sinergia con altri eventi (nello specifico Diamante Nero), ma anche la partecipazione di tutto quello che è il tessuto economico e sociale dei luoghi di partenza; per questo è doveroso il ringraziamento per il Comune di Scheggino, per Urbani Tartufi e per il Piccolo Bar, che ha contribuito al ricchissimo punto di ristoro per i partecipanti.

La SpoletoNorcia Gravel

11 Aprile 2019 – Ne parla Luca Ministrini

Nell’immediata vigilia della prima edizione de La SpoletoNorcia Gravel, con il via previsto per sabato a Scheggino, fervono i preparativi per mettere a punto la macchina organizzativa di questa manifestazione, partita un po’ in sordina, ma che si sta rivelando veramente un grande successo.
“150 iscritti sono veramente tanta roba – dice un soddisfatto Luca Ministrini –, considerando che si tratta di un esordio. Questa sarà un grande festa del ciclismo applicato al cicloturismo, anche perché la Gravel Bike è decisamente ottima per il nostro territorio, così affascinante per una pedalata più lenta e di scoperta. Allo scopp, nei vari percorsi, abbiamo inserito varie mete turistiche, così da permettere ad i partecipanti di godersi paesaggi e altre bellezze”.
E, avendo la possibilità di spulciare la provenienza dei partecipanti, è decisamente importante far conoscere questi scorci di Umbria.

“In effetti ci saranno solo una ventina di bikers della nostra regione; mentre, oltre alla solita folta rappresentanza romana, sono ben presenti delegazioni dalla Toscana e dalla Romagna, senza farsi mancare la Basilicata, la Campania ed il Veneto”.
Il valore aggiunto, per l’economia del territorio, è ben evidente.
“Assolutamente sì, anche grazie al lavoro di contorno che abbiamo messo in piedi, organizzando una cena alla vigilia della pedalata, favorendo il pernottamento nelle strutture ricettive di Spoleto e della Valnerina e, soprattutto, investendo sull’abbinamento con Diamante Nero, una manifestazione che ci permetterà di assecondare le necessità di famigliari ed accompagnatori al seguito. Ricordiamo che, seppur in forma di libera pedalata, molti saliranno in bici anche domenica mattina per un’escursione sulla piana di Castelluccio, cosa che contribuirà a non dimenticare quell’angolo di paradiso a meno di tre anni dal terremoto”.
Insomma questa SpoletoNorcia Gravel sembra un’esperienza non destinata a restare un caso isolato.

!-- Facebook Pixel Code -->